Cavallo che vince non si rottama

C’è qualcosa di strano nell’aria. L’aria è frizzante, il vento porta cambiamenti.

Il fatto che questi cambiamenti, in realtà, siano solo un ritorno di una stagione già vissuta poco conta, perché siamo abituati al ritorno ed alla nostalgia. Ambiamo a queste sensazioni.

E così, quasi in sordina, dopo due anni di esperimenti atti ad attirare utenti ed utonti provenienti da altre marche ed altre filosofie, Apple presenta due prodotti che, per motivi diversi, non rappresentano altro che la riaffermazione dei principi chiave in cui Steve Jobs ha sempre creduto.

Da una parte abbiamo iPad Pro da 9,7″, sostanzialmente il solito tablet super rifinito, ma che prende il meglio dall’ingombrante esperimento del suo fratello maggiore da 12,9″. Dall’altra abbiamo iPhone SE, uno smartphone piccolo che ricalca le feature del più grande (e scivoloso) iPhone 6S. In entrambi i casi la parola chiave è form factor: l’iPad originale secondo Jobs doveva essere lo strumento ideale per fruire dei servizi Web, leggero e compatto, mentre l’iPhone originale doveva essere utilizzabile con una sola mano, ed entrambi i “nuovi” prodotti sembrano chiedere scusa in lacrime per avere in passato tentato di essere qualcos’altro. D’altro canto Apple non ha mai dato l’impressione di aver creduto davvero in prodotti come iPhone Plus: non è stato creato un case in stile iPad per portarlo comodamente in giro senza rovinarne il display, la rotazione in landscape non è stata concessa a tutte le app ufficiali (ad esempio Musica), non si è investito molto tempo nello studio della sua ergonomia.

Non è che iPad Pro da 12,9″e iPhone 6S negli ultimi mesi abbiano venduto realmente poco, è che non hanno venduto abbastanza per gli standard aziendali (e per gli investitori). E dunque perché non provare a riaffermare il proprio marchio ed i propri principi storici, e vedere che succede? E chi se ne frega se esteticamente un prodotto è praticamente identico ad iPad Air di quasi 3 anni fa e l’altro è la fotocopia sputata di iPhone 5S. A volte per continuare a vincere, in mancanza di altre idee, non bisogna cambiare cavallo, ed io personalmente approvo.

ipadproiphonese-800x593

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...