La console che non ti aspettavi

Poco tempo fa, come forse ricorderete, avevo detto la mia sul nuovo iPad Mini Retina: sostanzialmente mi opponevo al suo acquisto, ritenendolo troppo poco innovativo in proporzione alle aspettative ed alla concorrenza.
Da allora la mia opinione non é cambiata di una virgola. Ciò che é cambiato, tuttavia, é che ho deciso di comprarlo lo stesso. Potere della pubblicitá? Non troppo, anche perché in TV non si parla quasi mai del Mini. Potere dell’affezione ad un marchio? In parte sicuramente sì, ma sarebbe semplicistico ridurre la discussione a questo aspetto.

Il motivo principale, in realtá, é che come sempre le cose vanno provate per comprenderne appieno il potenziale. Tra tutti i pregi e difetti a cui avevo pensato, in effetti non avevo mai visto iPad Mini Retina come una eccezionale console portatile, é l’iPod che tutti hanno sempre desiderato. Avevo giá considerato il suo form factor perfetto per scrivere testo (cosa che sto facendo tuttora con la app WordPress, e confermo il giudizio) e per leggere libri. Avevo giá considerato che, viceversa, iPad Air sarebbe stato migliore per navigare il web e per registrare musica.

L’aspetto che non avevo considerato é l’ergonomia perfetta in modalitá landscape, estremamente utile nei videogiochi di tutti i tipi, dalle avventure grafiche ai giochi d’azione; senza considerare che il peso ridottissimo di questo tablet permette di utilizzare il giroscopio nei giochi di corsa senza stancare le braccia. Dunque ho riesumato tutti i giochi che personalmente reputo più adatti alla filosofia multitouch (da non confondere con la filosofia touch di Nintendo DS e WiiU, tutt’altro paio di maniche) e ho compiuto una selezione mirata: é risultato che i giochi davvero giocabili sono tanti e di seguito voglio presentarvi la mia personalissima selezione:

Bastion
– Dead Space
– Dead Trigger 2
– Galaxy on Fire 2 HD
– Machinarium
– Oceanhorn
– Star Wars Knights of the Old Republic
– RealMyst
– RealRacing 3
– Sword And Sworcery
– World of Goo

Lo so, tanti di questi giochi sono a pagamento, ma ne vale davvero la pena. Alcuni che avevo scartato in passato sono stati riconsiderati (come ad esempio Oceanhorn) ed ovviamente esistono molti altri grandi lavori capaci di distaccarsi dalla mentalitá casual a cui ci ha abituato Angry Birds e dalla mentalitá “swipe e basta” inaugurata dalla saga Infinity Blade. Certi giochi per la veritá, dopo averli bocciati su iPad3, ho dovuto scartarli anche sul Mini – per esempio Another World e Final Fantasy Tactics – ma in quei casi la colpa é proprio degli sviluppatori, incapaci di creare un buon sistema di controllo (input imprecisi, pulsanti sbagliati, macchinositá).

Ed eccomi dunque con un iPad Mini Retina da 64Gb strapieno di giochi. Per la veritá il taglio di memoria é stato scelto in previsione di utilizzare il tablet per l’editing di foto e video della mia fidata Sony RX100 ma non c’é dubbio che, con tutto questo ben di Dio appena rivalutato, ci sará da divertirsi a più livelli.

20140223-123655.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...