Microsoft: stiamo scherzando, vero?

Il Nokia Lumia, il cui acquisto mi solleticava qualche tempo fa, è ormai un lontano ricordo. Definitivamente.

Alcuni penseranno che me la sia presa per un’inezia, che abbia voluto infierire inutilmente sul “competitor della mia marca preferita di smartphone”, ma molti altri – ne sono certo – concorderanno con me nell’affermare che un problema simile denota una mancanza di attenzione ai particolari da parte di Microsoft assolutamente non trascurabile. Ribadisco quanto detto qualche articolo fa: ero assolutamente favorevole ad acquistare un Nokia Lumia quindi, credetemi, è stato lungi da me partire prevenuto. Anzi.

Ma basta con i preamboli, ecco cosa ho scoperto ieri: una volta registrato un ID Microsoft nel telefono, non è più possibile cancellarlo, a meno che non si proceda ad effettuare un hard reset.

La cosa di per sé non è terrificante, presa in senso assoluto, ma in questo caso mi ha urtato profondamente perché il telefono su cui stavo operando non era mio. Un amico, ben poco portato per la tecnologia, mi aveva chiesto di scaricare Whatsapp sul suo Lumia nuovo fiammante ma, giustamente, per fare questo prima bisogna registrare sul telefono un ID che possa essere utilizzato nello store. Memore della semplicità con cui si può eseguire una simile operazione su iPhone, non mi è nemmeno passato per la mente di creargli un account nuovo di zecca (anche perché poi Microsoft ne richiede un secondo, per sicurezza… altra cosa fastidiosissima), e dunque ho inserito i miei dati, sicuro di poterli poi cancellare non appena scaricato l’applicazione. Un secondo dopo aver inserito i dati, BAM! l’account è risultato indissolubilmente collegato al telefono, e con esso la mia intera rubrica Hotmail, il mio avatar personale, e chissà cos’altro. Molto comodo per alcuni, soprattutto per chi non ha intenzione di cambiare impostazioni a breve, ma nel mio caso resta una situazione fastidiosissima: l’amico non capisce niente di backup (non ha né una connessione Wifi, né un PC a casa) e tutti i contatti di rubrica li ha inseriti a mano, copiati da un altro telefono. Ne consegue che con l’hard reset perderebbe tutti i dati, a meno che non sia io adesso a prendermi la briga di eseguire il backup del Lumia sul mio PC (o forse sul suo cloud personale… dopo averne creato uno).

Tutto ciò non ha senso, per chi come me è abituato a cancellare un account iCloud oppure un ID dell’Apple Store con la sola pressione di un pulsante. E sono abbastanza sicuro che Google non sia da meno, da questo punto di vista. Dunque, Microsoft, stiamo scherzando… vero? Per fortuna che sta per uscire il Lumia in versione Android…

Schermata 2014-01-10 alle 17.40.15

Annunci

4 Comments

  1. Dio Santo…concordo con te! Roba da matti!
    Mio zio ha comprato a suo figlio un lumia e per far un procedimento simile al tuo ha usato la sua mail. Il rgazzo si è ritrovato con tutti i contatti di lavoro del padre…poi fu costretto a fare come te..
    Speriamo che Microsoft cambi..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...